La Principessa Fiona

Di tutte le categorie di allevatori che esistono al mondo, personalmente non posso annoverarmi tra quelli che lo fanno di mestiere – non ho la struttura nè l’intenzione di circondarmi di cani da mettere in riproduzione a ciclo continuo per sfornare 24 cucciolate l’anno – sicuramente non lo faccio per arricchirmi – con i proventi…

Continua a leggere

Should I stay or should I go?

Uno degli aspetti con cui è più difficile scendere a patti quando si possiede un bracco italiano, è l’impatto che l’indole del cacciatore può avere sulla nostra quotidianità, catapultandoci in un sacco di situazioni non sempre facili da gestire. Tipo ritrovarsi il giardino disseminato di merli in rigor mortis perchè planati nel posto sbagliato in…

Continua a leggere

Questione di sp(h)iga

Al fine di aggiungere un tocco inquietante alle giornate di chi porta a spasso il cane ignaro delle minacce estive, dopo il saggio breve sulla vida loca delle gatte pelose, mi sembra opportuno proseguire la staffetta del terrore con un intervento a gamba tesa sui più insidiosi nemici dei nostri animali: gli ignorantissimi forasacchi. Per…

Continua a leggere

E…state attenti al cane!

Oltre alle cinque valide ragioni che ho elencato al volo in Se ami qualcuno tienilo al guinzaglio,  per le quali sarebbe bene avere sempre il cane sotto controllo durante le passeggiate in campagna come in centro città, la bella stagione ne porta con sè almeno altre due, inopportune quanto le graminacee, la prova costume e…

Continua a leggere

Liberaci, o Sperone, da tutti i mali

Ad un anno da chè anche l’ultimo cucciolo è stato felicemente appioppato, devo confessare che di tutte le nuove famiglie, quella che più mi ha dato da fare, è stata la mia. Questo perchè i miei genitori – alla loro primissima esperienza con un bracco italiano –  nel terrore di sciuparmela, hanno riversato su Isadora…

Continua a leggere

Se ami qualcuno, tienilo al guinzaglio

Chiunque patisca la sorte di essermi amico nella vita social, mi ha letto concludere il 2017 lanciando anatemi contro chi porta il cane spasso senza mai tenerlo al guinzaglio perchè va d’accordo con tutti, chi lo lascia libero di vagare in autonomia tanto fa il suo giro e torna, ponendo l’accento in generale sull’ignoranza che…

Continua a leggere

L’Olena che verrà

Secondo mia madre, il giorno più brutto delle nostre vite sarebbe stato quello in cui Olena avrebbe dovuto assistere, impotente, allo stillicidio delle famiglie che si sarebbero presentate per portarle via gli amatissimi cuccioli. Nella sua testa, probabilmente, andava in onda da mesi un cortometraggio strappacuore con protagonista Olena che, dopo aver tentato invano di…

Continua a leggere

Forse non tutti sanno che: le F.A.Q.

Si pensa che la parte peggiore del gestire una cucciolata arrivi quando ci si deve separare dai cuccioli, ma io fortissimamente dissento. Perchè il punto non è vederli andare via, ma con chi. E in quel momento, il dispiacere di lasciarli e l’entusiasmo per l’avvenire che li attende combattono ad armi pari, se si è…

Continua a leggere