Le Idrovore- Days in the sun

C’è vita là fuori e dopo anni di pioggia servita in umido padano, i cuccioli sono finalmente potuti uscire dalla stanza per approdare nel recintino antipanico (il mio panico) schiaffato in giardino, e direi che ne sono rimasti abbastanza soddisfatti. Da qui si può fraternizzare con i richiami degli animali, soprattutto i fagiani, si vedono…

Continua a leggere

Le Idrovore – Giro di boa

30 giorni e una sola necessità: distruggere. Sì, perchè la parola d’ordine di questa settimana è DENTI. 20 file di tanti, piccoli ma affilatissimi dentini, nuovi che prudono e che bisogna subito imparare ad usare. Tutte le scuse sono buone, ogni superficie si presta meravigliosamente allo sfogo della smania in bocca, ad eccezione della copertina…

Continua a leggere

Le Idrovore – the name game

Dieci giorni fa (DIECI giorni fa?!) ci siamo lasciati con le piccole idrovore ancora cecate, alle prese coi primi passi, ma tutto sommato allo stadio larvale. Al traguardo dei loro primi 25 giorni di vita, moltissime cose sono cambiate e alcune di queste meritano di essere annotate nel nostro diario virtuale. Prima però vorrei ricordare…

Continua a leggere

10 piccole idrovore

Il 13 aprile sono nati i cuccioli di Olena e Grappo Gino e dopo averli tenuti solo per noi nei loro primi 4 giorni di vita, pensiamo sia arrivato il momento di presentarveli. Il giorno del parto è arrivato alla luce di un’unica, granitica certezza cioè che quello non sarebbe stato il giorno del parto.…

Continua a leggere

GravidAnZia – atto finale

Se noi due ci conosciamo e ultimamente siamo finiti a parlare dei cuccioli di Olena, non ti sarà sfuggito che mentre tu sorridi saltellandomi intorno, ripetendomi che appena nascono fate un pulmino e venite a vederli (scommettiamo di no?), io dall’altro lato impallidisco, inizio a sudare e rispondo a monosillabi. Parimenti, se non ci conosciamo…

Continua a leggere

Gravida lei, isterica io

25 giorni d’ansia e di dialoghi al condizionale, stroncati sul nascere per amor di scaramanzia. Ma mettiamo che Olena sia inc- Non dire niente per favore, tra 20 giorni facciamo l’ecografia. Di minuti passati a squadrare il cane studiando ogni movimento, ogni sguardo, sospettando di ogni centimetro di pelle in più, interrogando i fondi del…

Continua a leggere

Una stagione (o quasi) in foto

A partire dal mese di ottobre, tornato a casa dopo la giornata di caccia mi dicevo: Andrea questa la devi scrivere, Andrea questa la devi raccontare, e poi finiva che troppo stanco, a stento avevo le forze di accendere il pc, giusto il tempo di riportare telegraficamente sul mio diario quanto accaduto per calanchi e…

Continua a leggere

A caccia per forza

Mentre osservo impotente e compiaciuta la casella mail di Bracchi Reggiani evolversi nell’angolo della Posta del Cuore, vorrei rispondere dando il mio parere, ad una delle domande che più di frequente ci viene posta: “ma se prendo un bracco italiano, poi devo portarlo a caccia per forza?“. Dunque. Ovviamente no, nessuno può obbligarti a dedicarti…

Continua a leggere